Alessandro Negrini
Fabio Pisani

Il luogo di Aimo e Nadia

Milano

Alessandro Negrini, nato nel 1978 a Caspoggio in Valmalenco e diplomatosi alla scuola alberghiera di Sondrio, ha lavorato all’Hotel Palace di Saint Moritz e al Gallia Palace di Punta Ala prima di arrivare a Il Luogo di Aimo e Nadia, dove si è fermato per tre anni per poi continuare il suo percorso formativo: due anni al Domaine de Châteauvieux a Ginevra e un anno al ristorante Dal Pescatore a Canneto sull’Oglio. Qui avviene l’incontro tra Fabio e Alessandro, da allora amici nella vita e compagni inseparabili nel lavoro. Nel 2005 Alessandro torna nel Luogo di Aimo e Nadia, porta con sé Fabio e la voglia di intraprendere un progetto con Stefania Moroni per costruire il futuro della nuova generazione del Luogo. Nel 2014 è premiato da Identità Golose, insieme a Fabio, come “Miglior Chef”. Nello stesso anno Il Luogo di Aimo e Nadia entra a far parte dell’associazione Relais&Chateaux grazie anche all’apporto di Alessandro e Fabio.

Fabio Pisani, classe 1978, originario di Molfetta (Bari), dove si è diplomato cuoco, ha lavorato in grandi maison europee: tre anni a Parigi al Grand Vefour, due anni a Londra al Waterside Inn, un anno al ristorante Dal Pescatore a Canneto sull’Oglio. Nel 2005 approda a Il Luogo di Aimo e Nadia portando quella passione per il lavoro capace di trasmettere al cliente “i battiti del cuore” che mette in ogni piatto. Si occupa di consulenze nella ristorazione ed è Master Chef in scuole di cucina professionali. Nel 2014 è premiato da Identità Golose, insieme ad Alessandro, come “Miglior Chef”. Nello stesso anno Il Luogo di Aimo e Nadia entra a far parte dell’associazione Relais&Chateaux grazie anche all’apporto di Fabio e Alessandro.

Il Luogo di Aimo e Nadia è il ristorante che a Milano, da oltre 50 anni è emblema dell’identità gastronomica italiana nel mondo.

In questo Luogo sono nati piatti che hanno scandito l’evoluzione della cucina italiana: ottime ed esclusive materie prime, frutto di ricerche e selezioni scrupolose per riportare alla conoscenza e alla ribalta anche ingredienti e tecniche poco noti o addirittura dimenticati. Un approccio di grande rispetto dei sapori originari. Una cucina capace di far emergere tutta la ricchezza che solo certi cibi sanno raccontare.

Il Luogo di Aimo e Nadia. Segnalato da: Michelin 2016 (2 Stelle), L’Espresso 2016 (2 cappelli), Identità Golose (2014: Premio “Miglior Chef”; 2016: premio “Miglior Sommelier”), Touring Club Italiano 2016 (Premio “Olimpo della Ristorazione”), Gambero Rosso 2016 (2 forchette), I Cento 2014, Il Golosario 2014 (Miglior Tavola della Provincia), Foodie Top 100.

Dentice del Mar Ligure marinato all’erba cedrina e sale di Mothia con carote di Polignano e granita al limone

Ispirazione: Nespresso Grand Cru Bukeela ka Ethiopia