Andrea Ribaldone

I Due Buoi

Alessandria

Pochi indirizzi vantano la profondità dei Due Buoi di Alessandria, ristorante i cui arredi moderni e total white, illuminati con sapienza teatrale da Davide Groppi, rinnovano una storia plurisecolare, iniziata nel 1741 sotto l’insegna Alli Due Buoi Rossi. Un solco lungo 274 anni, nel quale dal settembre 2014 ha gettato i semi Andrea Ribaldone. Dopo il liceo classico e qualche esame di lettere moderne, con il sogno di diventare professore, il richiamo della manualità gli ha fatto indossare la giacca da chef. I gourmet se lo ricordano dagli anni felici della Fermata, ristorante stellato con sede ad Alessandria. Qui è lo chef Riccardo Aiachini a trasmettergli i rudimenti della professione. Rivelatrice sarà poi a una deviazione parigina da un mostro sacro come Alain Senderens. Dal 2001, sotto l’urgenza di nuovi stimoli, seguono un’esperienza di un anno e mezzo presso Eataly Tokyo e un anno a Borgo Egnazia, splendido resort pugliese. Di ritorno ad Alessandria, al ristorante I Due Buoi, Ribaldone propone un menu capace di danzare con impeccabile senso del ritmo fra portate della memoria, reinterpretate con misura, e composizioni astratte che risaltano per linearità gustativa ed eleganza, lasciando oscillare il pendolo della creatività fra tradizione reinterpretata e stimolanti composizioni astratte.

Maiale dei Colli Tortonesi con cavolfiore e caffè

Ingrediente: Nespresso Grand Cru Lungo Origin Guatemala